L’AQUILA – Mostra personale di Daniele Giuliani, eclettico artista aquilano, alla libreria Polarville di via Castello, all’Aquila.

“Manomissione”, che inaugura giovedì 24 agosto, alle ore 18,30, resta allestita fino al 16 settembre.

L’esigenza e la passione per il disegno come atto creativo e forma di comunicazione appartengono alla sua persona fin da quel periodo della vita che è l’infanzia. Bisogna fare un salto temporale di almeno venti anni per capire ciò che spinse Giuliani ad avvicinarsi alla cultura hip hop ed al mondo del writing; era il 1993 quanto rimase affascinato da alcuni vagoni della metropolitana di Roma dipinti.

Poco tempo dopo ebbe la fortuna di conoscere dei writer giunti in trasferta all’Aquila per dipingere delle pareti, da lì pian piano si avvicinò sempre di più verso questo movimento molto più underground rispetto ad oggi. Iniziò a dipingere ed a fare la conoscenza di altre persone con interessi simili e grazie a ciò a viaggiare e scambiare ospitalità e stimoli.

Verso la fine degli anni Novanta spinto dalla curiosità verso la ricerca, iniziò un percorso più artistico cominciando a dipingere con le bombolette spray su tela, superficie idonea per tecniche classiche.

La ricerca si spostò nuovamente sui muri, inserendo all’interno delle lettere aspetti figurativi in grado di aumentare la forma comunicativa.

Nel corso degli anni ha collaborato alla realizzazione di diversi progetti pubblici e privati ed ha partecipato a diverse mostre che hanno permesso alle sue opere di entrare a contatto con il pubblico sia nel territorio Italiano che all’estero.

Le opere sono state esposte al Castello Camponeschi nel 2000, al Museo Michetti nel 2002, a Perugia nel 2005, alla Biennale d’Arte di Ferrara nel Castello Estense nel 2008, ad una mostra personale a New York nel 2009, a diverse fiere dell’Arte nelle città di Bologna, Milano, Roma e Napoli, alla selezione di diversi Premi quali il Premio Pagine Bianche nel 2006 ed il Premio Arte Mondadori nel 2005.

Nel 2007 ha donato un’opera presso l’asta per beneficenza organizzata dall’Amref presso la Casa D’Asta Il Babbuino a Roma. Per scelta del Consiglio europeo di Chisinau, nel maggio del 2012 ha realizzato dal vivo un’opera per l’Europe Day of Chisinau nella Repubblica Moldova, l’opera è collezione del Ministero della Cultura Moldava.

La sua personale ricerca lo ha portato a sperimentare diversi materiali e tecniche e ad essere uno degli artisti selezionati per partecipare ad un workshop con il Maestro Stefano Arienti presso l’ex Convento delle Clarisse a Caramanico nel mese di luglio 2014.

Artista selezionato per Codice Italia Academy a cura di Vincenzo Trione, direttore del Padiglione Italia della Biennale Arte 2015, workshop con il Maestro Andrea Aquilanti. In questo periodo è a lavoro su una nuova serie di opere da proporre per futuri progetti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.