SILE JAZZ 2016 – 17 giugno,NORBERT DALSASS QUARTET al Porto di Fiera Treviso

Tagged: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

img_575c0eb907781Venerdì 17 giugno la rassegna si sposta letteralmente lungo il Sile: dalle ore 21, il Norbert Dalsass Quartetriempirà di musica la suggestiva area naturale del Porto di Fiera a Treviso.

Il concerto, a ingresso libero e gratuito, vedrà esibirsi un ensemble guidato dal contrabbassista altoatesino Norbert Dalsass, figura poliedrica di artista che unisce alle performance musicali l’attività di architetto e la passione per l’astrologia. Formatosi al Conservatorio e come musicista jazz, nel corso degli anni si è distinto per la partecipazione a progetti e a formazioni con altri musicisti. Nel 1993 ha fondato il gruppo JazzFantasy insieme a Roman Hinteregger e Michele Giro, con i quali si è esibito nel Sud Tirolo e non solo. Le sue composizioni si caratterizzano per l’attenzione alla parte ritmica e a suoni che risentono sia di varie tradizioni musicali che di sperimentazioni.

Spettacolo assicurato e performance unica all’insegna dell’improvvisazione grazie al carisma del contrabbassista altoatesino. Da notare anche la presenza di Achille Succi, uno dei più importanti sassofonisti e clarinettisti del panorama jazzistico italiano.

Il progetto presentato, “Crossing the border: transalpin 2”, richiama l’idea del superamento delle frontiere sia tra le varie arti (musica, arti visive, scrittura) sia tra i membri del quartetto, i cui ruoli vengono rimescolati all’interno della performance creando dinamiche musicali che fluiscono, si incrociano e si compenetrano.
Venerdì 17 giugno 2016, ore 21.00

Porto di Fiera, Via Alzaia, Treviso

In caso di pioggia: Auditorium Stefanini, Viale III Armata, 35

NORBERT DALSASS QUARTET

Achille Succi (sax alto, clarinetti)

Enrico Terragnoli (chitarra elettrica, effetti)

Sbibu (floordrums)

Norbert Dalsass (contrabbasso)
Così come l’anno scorso, quindi, occasione del concerto al Porto di Fiera offre la possibilità di avvicinarsi alla natura e al fiume Sile non solo in modo fisico ma anche sensoriale, grazie alla musica dal vivo che permette una fruizione nuova di questo luogo che appartiene alla quotidianità di molti trevigiani, e che attraverso il concerto possono conoscere in modo inusuale e più profondo dal punto di vista emozionale.

Il percorso dei concerti segue così idealmente il tema dell’edizione di quest’anno, “Oltre il confine”: ogni venerdì sera una location diversa, legata in maniere differenti al corso del fiume Sile o ai territori circostanti, sarà la cornice dei concerti di musica jazz. Ensemble provenienti da aree d’Italia e da altri Paesi porteranno i loro stili e le loro tecniche musicali e d’improvvisazione nei Comuni del trevigiano e anche del veneziano, da quest’anno; come già visto in occasione delle prime due date di SILE JAZZ 2016 – “Oltre il confine”, giovedì 9 e venerdì 10 giugno, un pubblico numeroso e attento ha partecipato ai concerti di apertura. Il party di inaugurazione, tenutosi giovedì scorso all’interno del Gioja Lounge presso il BEST WESTERN PREMIER BHR Treviso Hotel di Quinto di Treviso, nonostante la pioggia ha visto la presenza di ospiti entusiasti intrattenuti dalla musica dell’Helga Plankensteiner Trio, formazione jazz altoatesina. Il pubblico presente invece a Badoere in Piazza “La Rotonda”, formato da famiglie, bambini, giovani e appassionati, si è dimostrato attento al concerto e alle sonorità nuove dei musicisti.

“Sile Jazz” è organizzato dall’associazione culturale nusica.org con la direzione artistica del bassista Alessandro Fedrigo, in collaborazione con Studio15_design, Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia e la Scuola di musica “Thelonious Monk”. Oltre al sostegno dei Comuni aderenti –Casale sul Sile, Casier, Mogliano Veneto, Morgano, Preganziol, Quarto d’Altino, Quinto, Roncade, Silea, Treviso e Vedelago – la rassegna vede la partecipazione di “Sile, Oasi d’Acque e di Sapori” e dei seguenti sponsor privati: Banca di Monastier e del Sile, Best Western Premier BHR Treviso Hotel, Degusto, Masiero Group – Illuminazione, Panchìc, Perlage.

Rispondi