PHOTISSIMA ART FAIR

Tagged: , , , , , , , , ,

Schermata 2013-05-24 alle 20.10.01VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia
30 maggio-2 giugno 2013
s.t. foto libreria galleria – stand 17

s.t. foto libreria galleria partecipa a Photissima Art Fair, in programma a Venezia nelle giornate inaugurali della Biennale Arte, dal 29 maggio al 2 giugno.

Lo presenza in fiera di s.t., come in altre occasioni, punterà su una molteplicità di suggestioni, con l’obiettivo di replicare l’insieme di linguaggi, nomi, progetti, che caratterizza l’attività dello spazio attivo a Roma dal 2007.

Uno ruolo privilegiato, in questa occasione, lo avranno i nomi più consacrati; maestri italiani del Novecento (come Ugo Mulas e Mario Schifano), ma in alcuni casi ancora attivi. Fra questi ultimi, Letizia Battaglia, Mario Carbone, Tano D’Amico, a ciascuno dei quali s.t. ha dedicato una personale.
Fra i  grandi fotografi del passato le cui stampe vintage figurano nelle collezioni di s.t. foto libreria galleria e che verrano proposte in fiera: Robert Capa, Mario Giacomelli, Helmut Newton, Federico Patellani, Tazio Secchiaroli.

Nello stand troveranno spazio anche i lavori di alcuni artisti e fotografi che hanno già collaborato con la galleria, fra i quali Elisa Abela, Eleonora Calvelli,  Lorenzo Castore, Maurizio CogliandroVeronica Della Porta, Marco Delogu, Giorgio Di Noto, Franco Mapelli, Salvatore Puglia, Corrado Sassi, Andrea Tonellotto.

Non mancheranno poi alcuni progetti di found photography, di recupero e riallestimento (con la sigla AA.VV.-Anonimo) delle foto orfane del passato,  che costituiscono un tratto costitutivo dell’identità di s.t.
A questo ambito dell’attività, l’Istituto italiano di cultura di Copenaghen ha dedicato recentemente la mostra antologica Found in Italy. Immagini disperse del Bel Paese.
L’offerta della libreria, a sua volta, punterà soprattutto su volumi fuori catalogo e da collezione, e in particolare sull’abbinamento fra arte e fotografia, attraverso una selezione di libri, cataloghi e inviti di mostre riconducibili soprattutto agli anni sessanta e settanta. Fra i nomi da citare: Vincenzo Agnetti, Joseph Beuys, Christo, Jannis Kounellis, Ugo La Pietra, Fabio Mauri, Richard Serra, Franco Vaccari.

Rispondi