#Leoncillo, 27 gennaio – 31 marzo 2018, #GalleriadArteMaggiore

Tagged: , , , ,

Dopo l’esposizione al Museo di Palazzo Fortuny a Venezia appena conclusa, la Galleria d’Arte Maggiore g.a.m. offre al pubblico l’occasione di riscoprire tutta la forza espressiva di alcuni dei capolavori indiscussi di Leoncillo, tra cui emerge la straordinaria scultura “Amanti Antichi” del 1965. Allestita nell’insolita oscurità nel salone principale della storica sede della Galleria a Bologna, l’opera riprende un celebre topos etrusco, quello del «sarcofago degli sposi», rielaborato dall’artista nello stile informale che gli è più consono e in cui può convogliare l’intenso travaglio interiore che lo ha sempre guidato nel suo fare arte. L’esposizione alla Galleria d’Arte Maggiore g.a.m., che è anche sede dell’Archivio del Maestro, è arricchita da una selezione di ulteriori importanti sculture e lavori su carta, capaci di creare tra loro dialoghi profondi e di restituire un ritratto più completo di uno dei più intensi artisti del XX secolo.

Rispondi