Xing
Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara  
Fondazione Furla  
presentano
Invernomuto – “Simone”  
book launch 
presentazione del libro edito da Mousse Publishing
e retrospettiva video
4 giugno ore 18
Museo del Novecento
Milano, Palazzo dell’Arengario
Via Marconi 1 

Un tempo i cataloghi rappresentavano lo strumento essenziale per divulgare, far conoscere e certificare l’opera di un artista. Tuttavia, a volte gli artisti, per diletto o per mania, si sono impegnati in curiosi formati editoriali: così — elaborandoli, studiandoli e reinventandoli in qualunque modo possibile — hanno rinvigorito la magnifica tradizione dei libri d’artista.
Che ne è di tutto questo oggi che quei tempi sono definitivamente passati? Simone potrebbe essere un’ottima risposta. Non è un catalogo, non è un libro d’artista, non è un libro illustrato. È però un libro che riguarda molto l’arte contemporanea ma anche tutto quello che l’ha trasformata e che, in un certo senso, ha trasformato il suo mondo e, in una certa misura, il mondo. Simone è il libro di Invernomuto, coppia di artisti attiva ormai da quasi un decennio che, con la complicità di Xing, racconta da una prospettiva personale che cosa significhi vivere sulla propria pelle il collasso dei sistemi, delle discipline e la reinvenzione degli immaginari.

Non essendo un catalogo nè un libro d’artista, Simone sovverte ordini e schemi prestabiliti, e si presenta come un’aggregazione di opere addensate per cicli — come del resto Invernomuto fin dall’inizio procede — che accompagnano una lunga conversazione. Non è corredato da un apparato bibliografico, ma è piuttosto pervaso da pura (o meglio impura) iconografia.

Simone è stato co-curato da Invernomuto e Xing, è pubblicato da Mousse Publishing, è stato realizzato con con il sostegno della Fondazione Furla e chiude idealmente un percorso iniziato con la mostra omonima presentata al Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara in occasione di Art Fall 11 (13 novembre > 11 dicembre 2011).

Viene presentato al pubblico al Museo del Novecento di Milano, alle ore 18 del 4 giugno 2012, e non essendo per natura e per desiderio un oggetto convenzionale, si accompagna con una retrospettiva di tutte le opere in film e in video di Invernomuto realizzate dal 2007 ad oggi.

Saranno proiettati i seguenti film e video:

Dungeons and Dregs 
Hi-8, 4’27”, 2010
B.O.B. – Trailers Chapter One, Two and Three 
VHS, 2’38”, 2010
Boomeria  
Super8-Hi8, 8’36”, 2009
Teastas Mor – trailer 
DV, 1’20”, 2008
Teastas Mor  
DV, 5’55”, 2008
Black Cross Bowl  
DV, 3’53”, 2007

Invernomuto nasce nel 2003 dall’unione di Simone Bertuzzi e Simone Trabucchi. Ponendo l’accento sul collasso e la commistione di linguaggi l’operato del  gruppo si concretizza in produzioni fuori formato come il progetto editoriale ffwd_mag, ricerca che si espande nella produzione di video, nella progettazione di live-media performance e nella curatela di eventi e progetti speciali.  Invernomuto ha partecipato a mostre collettive e festival internazionali, tra cui Domus Circular (Milano, 2005), Netmage 07 (Bologna, 2007, per cui ha curato l’art direction e il progetto Bissera), Invisible Miracles (Viafarini, Milano, 2007), Fair_Play (Lugano, 2008), Biennale Architettura 11 (Venezia, 2008, con Perspectives on Archive: CheckIn Architecture), Hors Pistes 2009 (Centre Pompidou, Parigi, 2009), No Fun Fest (New York, 2009), Kubla Khan (Arte Contempo, Lisbona, 2009), Nothing But a Show (Castello Sforzesco, Milano, 2009), Ars artists residence show (Fondazione Pomodoro, Milano, 2010), Beyond the Dust (De Vleeshal, Middelburg; Fabbrica del Vapore, Milano; Fondation Ricard, Parigi, 2010-2011) Talenti Emergenti 2011 (CCC Strozzina, Firenze, 2011) e Terre Vulnerabili (Hangar Bicocca, Milano, 2011). Nel 2007 ha preso parte alla residenza promossa dalla Dena Foundation for Contemporary Art, Parigi, nel 2010 a Ville Matte, Villasor (CA) e nel 2011 alla Mountain School of Arts, Los Angeles. Nel 2008 e 2009 ha presentato il progetto Village Oblivia presso Raum (Bologna), Crisalide (Forlì), Netmage 09 (Bologna) e LAP Lambretto Art Project (Milano); nel 2009 la performance Holedigger (Giardino dei Lauri, Perugia); nel 2011 Culiarsi (Primaluna, LC).
Mostre personali: Whalesland (C/O careof, Milano, 2006), Teastas Mor (Galerie Patricia Dorfmann, Parigi, 2008), B.O.B. (Galleria Patricia Armocida, Milano, 2010), Dungeons and Dregs (Grimmuseum, Berlino, 2010).
www.invernomuto.info

Xing è un network nazionale basato a Bologna che progetta, organizza e sostiene eventi, produzioni e pubblicazioni contraddistinti da uno sguardo interdisciplinare intorno ai temi della cultura contemporanea, con una particolare attenzione alle tendenze generazionali legate ai nuovi linguaggi.
www.xing.it

Art Fall – Ferrara Contemporanea è un progetto delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara e Xing, realizzato a cadenza annuale (2008>2011) negli spazi del Padiglione d’Arte Contemporanea e in altre sedi della città. Art Fall è una serie di appuntamenti con artisti italiani e stranieri che operano nel campo delle arti visive, della performance e dei live media. L’intento è quello di offrire agli artisti un’occasione di sperimentazione e di confronto, sostenendo la realizzazione di produzioni originali, e di proporre al pubblico un programma che rifletta la vitalità e la ricchezza di alcuni dei percorsi che contraddistinguono la scena artistica contemporanea, una scena in cui i confini tra i diversi ambiti espressivi si vanno via via assottigliando.
www.artemoderna.comune.fe.it

Fondazione Furla 
Fondazione Furla è ha lo scopo di incoraggiare e promuovere a livello internazionale la cultura italiana contemporanea nelle sue varie espressioni, nell’arte come nel fashion design, supportando la creatività dei giovani talenti e dando vita ad uno spazio di confronto sulla contemporaneità.
www.fondazionefurla.org

Mousse Publishing 
www.moussepublishing.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.