#SELETTI @ Maison&Objet | 19 – 23 gennaio 2018 | Hall 7 – Stand A83

Tagged: , , ,

Ancora una volta Seletti arriva a Parigi per l’edizione invernale di Maison&Objet, la fiera per eccellenza dedicata alla decorazione. Il marchio più pop e democratico del design italiano è pronto a stupire con nuovi oggetti, nuovi arredi e nuove incursioni nel campo dell’illuminazione.

Il catalogo dedicato all’art de la table si arricchisce di nuovi prodotti della collezione Hybrid, di una nuova collezione di ispirazione orientale – Kintsugi – e di Fingers, una nuova collezione di oggetti in ottone.
Continua la collaborazione con Studio Job nell’ambito del nuovo brand BLOW dedicato al design d’autore dal prezzo accessibile: Seletti stupisce con un set di oggetti da bagno dal sapore ironico e controcorrente. Love in bloom, omaggio iperrealistico all’amore, domina nel settore oggettistica, mentre TOILETPAPER magazine invade ancora gli arredi con nuovi imbottiti e nuovi cuscini.
Diesel consolida la partnership con Seletti e sviluppa la collezione Survival Boxing System dedicata all’estetica militare; la collezione Wunderkammer si rafforza grazie a nuovi oggetti delle meraviglie come il teschio d’uccello, quello di uno squalo e una conchiglia.

La sezione illuminazione, da alcuni anni tra i settori più interessanti per il brand, si arricchisce di nuove forme e nuovi simboli: la Banana di Studio Job si fa applique, mentre le Mouse Lamp di Marcantonio diventano grigie e le sue Monkey Lamp si traferiscono anche all’esterno con la nuova versione bianca per outdoor. Infine le lampade della collezione Fingers, dal sapore retrò ma dall’estetica contemporanea.

HYBRID, tovagliette – design: CTRLZAK

Prosegue la collaborazione tra Seletti e il duo CTRZAK con un nuovo ampliamento della collezione Hybrid, la linea di oggetti che fonde in un abbraccio gli stilemi orientali e occidentali.
Dopo l’ampia gamma di oggetti per la tavola in vetro e porcellana, la collezione si completa con le tovagliette circolari, che in misura ridotta ricordano i tappeti Hybrid presentati esattamente un anno fa in occasione di Maison&Objet.
Come mosaici contemporanei, le tovagliette Hybrid – realizzate in sughero ma rivestite in propilene e quindi pulibili con estrema facilità – donano alla tavola un tocco eclettico e fuori dagli schemi: pur abbinandosi perfettamente agli oggetti della stessa collezione, questi segnaposto possono essere un perfetto contrappunto anche alle tavole più minimal.

SELETTI WEARS TOILETPAPER, divanetti, pouf, cuscini

Le sperimentazioni di Seletti nell’ambito dell’imbottito si abbinano alla perfezione con le stravaganti e surreali idee di TOILETPAPER magazine sull’arredo. Le immagini folli create da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari per il loro progetto editoriale diventano i pattern perfetti per una serie di imbottiti, pouf e cuscini che superano i confini del design e dell’arte contemporanea diventando un ibrido perfetto.


SELETTI WEARS TOILETPAPER, divanetto

Dopo le poltroncine dalle sinuose linee anni ’50, TOILETPAPER contamina divani da due e da tre posti con il rivestimento Snake, originale e sopra le righe; in abbinamento, i pouf – sempre in stile retrò – e i cuscini che diventano delle piccole opere d’arte disponibili in 30 diverse grafiche, da utilizzare anche nei salotti più formali per rompere le regole.


SELETTI WEARS TOILETPAPER, cuscini

BLOW, toilet set – design: Studio Job

Non ci sono limiti a quello che Seletti e Studio Job possono immaginare. BLOW è un vero e proprio design brand che nasce con la volontà di offrire agli amanti del design oggetti da sogno creati dall’inconfondibile fantasia di Studio Job, dando la possibilità di arredare le proprie case con oggetti unici ma accessibili. E Parigi è il palcoscenico perfetto per presentare l’ultima follia di BLOW, un set di arredi bagno.
Studio Job ha scelto, per questa nuova collezione, un metallo bronzato che richiama la preziosità dell’oro, lavorato con una particolare tecnica che lo rende sbalzato e materico.
Lo spirito ironico di questo set è sottolineato dalla scelta dei nomi dei prodotti: il portarotolo Maurizio è un chiaro omaggio a Cattelan e il suo stile provocatorio, mentre lo scopino Charley prende il nome da Charley Vezza, Global Creative Orchestrator di Gufram.
Al set si aggiungono i tappetini, con grafiche pop dall’ispirazione anni ‘80.


BLOW, Seletti and Studio Job

KINTSUGI – design: Marcantonio

Il kintsugi è l’arte giapponese della riparazione della ceramica, tradizionalmente con polveri mischiate a lacca o oro. Marcantonio gioca con l’esasperazione della riparazione trasformandola in vezzo estetico: le venature che tengono uniti i pezzi degli oggetti in porcellane sono in oro 24 carati preziosi e brillanti; l’uso di porcellane di diversi colori e forme, poi, dona a ciascun pezzo una unicità particolare.
Kintsugi è una collezione elegante nel senso più contemporaneo e dandy del termine. Un set da tavola Kintsugi ricorda con forza la classicità abbattendone i limiti e gli stilemi per trasformarli in qualcosa di nuovo e dirompente, nel tipico stile Seletti.

KINTSUGI, design Marcantonio

FINGERS – design: Marcantonio

Se le dita delle mani lasciassero impronte sull’ottone fuso, come diventerebbero gli oggetti? Così, come nella collezione Fingers di Marcantonio, che ovviamente prende il nome dalla texture che ricorda le impronte.
Una collezione eclettica e variegata che si compone di lampade, posate, piatti, schiaccianoci, bugia e di una elegante quanto anacronistica campanella. La matericità del metallo si fonde con forme archetipiche, quasi ancestrali, rinnovandone la semplicità e trasformandole in oggetti per la casa del terzo millennio.


FINGERS collection, design Marcantonio

LOVE IN BLOOM – design: Marcantonio

La passione di Marcantonio per la replica fedele di oggetti naturali supera se stessa e omaggia il simbolo per eccellenza dell’amore: il cuore. Nel suo modo sopra le righe e ironico, Seletti dedica a tutti gli innamorati un cuore in porcellana, perfetto in ogni minimo dettaglio, disegnato in modo che possa ospitare l’altro simbolo per eccellenza della passione: i fiori. Vene e arterie sono concave e ciascuna di esse può ospitare un bocciolo, per celebrare l’amore in tutti i modi possibili.


LOVE IN BLOOM, design Marcantonio

SURVIVAL BOXING SYSTEM SERIES – Diesel Living with Seletti

La collaborazione tra Seletti e Diesel, il marchio più irriverente del fashion made in Italy, stupisce ancora una volta ispirandosi alle linee degli equipaggiamenti militari per una linea di contenitori adatti a qualsiasi battaglia e per organizzare la casa con stile.
I contenitori da cucina, in metallo e di diverse dimensioni e forme, reinterpretano le casse per le derrate alimentari e le classiche gamelle dell’esercito; anche nei colori si percepisce l’ispirazione militare che viene sottolineata dalle scritte tipiche che si trovano sulle scatole dell’esercito americano.
Ai contenitori da cucina si affiancano scatole portaoggetti ispirate alle casse per munizioni, contenitori dal disegno camouflage e un divertente portadocumenti in ceramica identico a quelli che si trovano negli uffici dei marines.
Seletti e Diesel confermano così la loro partnership all’insegna della tendenza e dell’ironia.


SURVIVAL SERIES, Diesel Living with Seletti

WUNDERKAMMER – Diesel Living with Seletti

Una stanza delle meraviglie dal sapore rinascimentale viene trasportata ai giorni nostri da una macchina del tempo. E questi musei domestici raccontano storie di animali leggendari di cui rimangono solo gli scheletri, testimonianza di fiabe e racconti tramandati da generazioni.
Il teschio di un corvo (forse parlante), la mandibola di uno squalo dei caraibi e una conchiglia con cui le sirene accompagnavano i loro canti: questi sono i nuovi cimeli della Wunderkammer che si aggiungono ad un osso di un misterioso animale, al cranio di un lupo, ad un teschio umano e ad un gigantesco serpente.

 

LIGHTING

BANANA LAMP APPLIQUE – design: Studio Job

La Banana di Studio Job è ormai un simbolo del design più ironico, rappresentazione perfetta del rapporto dei designer con un brand unico come Seletti.
L’idea alla base del progetto è quella di rendere accessibile agli appassionati di design un progetto che nasce per essere un’edizione limitata: Studio Job e Seletti trovano il modo per abbatterne il prezzo e rendere accessibile un oggetto che, alla nascita, è esclusivo. Da qui l’idea di UN_LIMITED EDITIONS.
Dopo le 3 versioni da tavolo – Huey, Dewey e Louie – ecco la versione applique che trova il suo posto sulla parete quasi come un’opera d’arte pop.


BANANA LAMP, design Studio Job

LAMPADE FINGERS – design: Marcantonio

Esattamente come gli oggetti da tavola, la sezione illuminazione della collezione Fingers trova la sua peculiarità nella lavorazione dell’ottone che diventa materico come fosse stato manipolato dalle sapienti mani di un artigiano, che lascia come firma l’impronta delle sue dita.
La lampada da sospensione stupisce per la sua semplicità: l’attacco è ricoperto da ottone mentre la lampada è in fine ceramica sagomata, un materiale che permette di avere una luce calda e soffusa.
L’abat-jour richiama le lampade da scrivania degli anni ’40 – ’50, con le sue linee morbide e con l’ampio cappello. Infine, la lampada da tavolo in cui la forma di lampada da lavoro entra in contrasto con la preziosità dell’ottone dorato.

GREY MOUSE LAMP – design: Marcantonio

L’invasione dei topini di Marcantonio continua, e sembra inarrestabile. Ai topini bianchi si aggiungono quelli grigi, che reggono lampadine colorate come per andare ad un gran ballo. Sospese tra sogno e realtà, le Mouse Lamp trovano ancora una volta un modo per entrare nelle case degli appassionati.

MONKEY LAMP OUTDOOR – design: Marcantonio

Le scimmie si riappropriano del loro ambiente naturale, escono dalle case per esplorare i giardini e saltare libere in giro. La Monkey Lamp, simbolo delle più recenti sperimentazioni di Seletti nel campo dell’illuminazione, è ora disponibile anche nella versione outdoor di colore bianco. Si aggiunge così un uso diverso a questa scultura zoomorfa che ormai è nelle case più glam del pianeta; e da oggi anche nei giardini più lussureggianti.

 

Rispondi