Arte, design ed architettura si tingono di bianco con White in the city

Tagged: , , ,

Design Week – Salone del Mobile, 4-9 Aprile 2017

Celebra il bianco in tutte le sue creative declinazioni: si chiama “White in the City” ed è l’evento culturale destinato a diventare uno dei più rilevanti del 2017. Ad animare e rendere unico questo progetto saranno alcune delle firme più celebri dell’architettura e del design internazionale, le Archistar del brulicante e fervente mondo del panorama contemporaneo, che, raccontando la propria personale interpretazione del colore, trasformeranno profondamente il volto di Milano dal 4 al 9 Aprile 2017, in occasione della Milano Design Week.

Questi al momento gli architetti e i designer coinvolti: Giulio Cappellini, Stefano Boeri, David Chipperfield, Daniel Libeskind, Aires Mateus Associados, Marco Piva, Patricia Urquiola, Studio Zaha Hadid – Patrick Schumacher, 5+1AA, Alfonso Femia Gianluca Peluffo, Alberto Apostoli, Carla Baratelli – Studio Asia, Caberlon Caroppi Italian Touch Architects, Raffaella Laezza Underarchitecture, Studio Mamo, Jasper Morrison, Studio Rotella, Studio Svetti, Vicky Syriopoulou.

Promosso da Oikos, il progetto prenderà vita in alcune delle location più significative e scenografiche della città: Accademia delle Belle Arti di Brera, Pinacoteca di Brera, Palazzo Cusani, ex chiesa di San Carpoforo e Class Editori Space. Ognuno di questi gioielli darà voce ad una differente declinazione del bianco, mediante le splendide installazioni realizzate per l’occasione da architetti, designer ed artisti. Ad unire fra loro le location sarà un percorso concettuale itinerante che, attraverso bellezza, arte e materia, decanterà il Bianco in tutte le sue poliedriche sfaccettature cromatiche e simboliche.

I riflettori di White in the city si accendono anche sulle giovani promesse del design e dell’architettura contemporanea con la mostra White Young Innovative, che enfatizza ed esalta il bianco come elemento essenziale di energia, innovazione ed eco-sostenibilità in una società attenta alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente.

White in the city nasce con un importante scopo: gettare le basi e le fondamenta di una nuova e matura consapevolezza, che consenta di scegliere il Bianco non solo sulla scia di emozioni e di sensazioni più autentiche, o come storica eredità della tradizione più classica, ma piuttosto in base ad una decisione meditata.

Ideatore e promotore dell’evento è Claudio Balestri, fondatore e presidente di Oikos, che ha dedicato la propria vita e carriera professionale alla ricerca delle soluzioni comomateriche più innovative, originali ed eco-sostenibili per l’architettura, l’arte e il design. Di Balestri è la volontà di dedicare al Bianco, il più versatile tra i colori, uno sguardo introspettivo d’approfondimento fuori dal comune, che tocca trasversalmente i più diversi ambiti culturali.

Giulio Cappellini, designer di fama mondiale, è il curatore artistico di questo progetto che unisce e mette a confronto talenti internazionali, gettando un ponte di riflessione su differenti visioni, culture, espressioni artistiche e luoghi metropolitani.

White in the city aspetta visitatori, professionisti e amanti dell’architettura e del design, dal 4 al 9 Aprile 2017, a Milano.

La sfida del bianco è cominciata: lasciatevi trasportare dalla potenza del colore e della materia.

www.whiteinthecity.com/
www.facebook.com/whiteinthecity/
twitter.com/whiteinthecity

Rispondi